Dalla Spagna con Errore: imparare dalle partite

Ci sono luoghi nel cuore di uno scacchista che diventano semplici partite. Sono quelle che hanno fatto di un torneo una domenica splendida o da dimenticare!
Per un principiante che vuole migliorare il suo gioco e che ha l'ambizione di aspirare ad un perfezionamento, le proprie partite diventano come quei vecchi album di fotografie di una volta. Le si porta all'amico e si racconta per filo e per segno cosa ha preceduto lo scatto, cosa ne è seguito e il ricordo vivido riaffiora in una esperienza rivissuta.
Questo accade a coloro che analizzano, prima o dopo le proprie partite! Questo è compito di un buon giocatore ma, sopratutto, buon istruttore che deve dall'esperienza estrarre le memorie sulle quali costruirne di nuove e più solide.
Avviso ai naviganti, la partita e gli esercizi ad essa allegati non sono per "esperti" e navigati giocatori, da torneo o di Club. Questo è un luogo per chi da dilettante vuole imparare a diventare uno scacchista.
Buona lettura e buon esercizio. Vi suggeriamo di trovare prima le soluzioni e scriverle, in un secondo tempo cliccate sul quadrato in basso a destra, per aprire in una nuova finestra la partita e poter cosi vedere le soluzioni ai vari momenti critici.

Post popolari in questo blog

Una Timida Francese: imparare dalle partite

Inesorabili Scoperte: imparare dalle partite